Autore Topic: Codolo in calce/ calce-trass  (Letto 10439 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Laura Gambardella

  • ANABgroup
  • Junior member
  • ***
  • Post: 15
Codolo in calce/ calce-trass
« il: 12 Aprile 2012, 22:20:21 »
Buongiorno
per la realizzazione di una piccola panchina (in pisè) sormontata da una piccola cupola in legno (il tutto a pianta circolare)
stavo ipotizzando di realizzare un piccolo cordolo leggermente armato in calce-trass o anche solo calce;
tuttavia non trovo sul mercato prodotti idonei a tale realizzazione ( ho trovato solo prodotti a base di cemento-trass oppure a base di calce HL-trass);
vorrei utilizzare calce NHL eventualmente addizionata con trass riuscendo ad ottenere una resistenza a compressione secondo la normativa (almeno 20 N/mmq); se qualcuno ha già affrontato e realizzato opere di questo tipo mi portebbe consigliare qualche prodotto ? quale miscela è più idonea allo scopo?
Ringrazio anticipatamente

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #1 il: 13 Aprile 2012, 11:38:47 »
Ciao Laura! e benvenuta nel forum (mi raccomando, presentati nell'apposita sezione).

L'argomento è interessante anche per me, che sto lavorando in questo momento ad un bando in cui un materiale simile potrebbe essere utile, per cui rispondo più per seguire la discussione che per dare una vera risposta.

Francamente credo che il problema possa anche essere di quantità, atteso che dubito ci siano prodotti già pronti con le caratteristiche che dici. Allora, se si devno realizzare pochi metri di intervento è un conto, se l'applicazione è riferita ad un ambito ampio credo che si trovi sicuramente qualcuno disposto a predisporre il materiale "su misura".

Ciao

Paolo
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #2 il: 14 Aprile 2012, 03:46:03 »
Ciao Laura

io ho fatto intere cantine (i muri portanti) con trasscalce (della Meurin) e sabbia di calce e ghiaino di calce della zona con risultati di 25 N/mmq.

Dura un po piu a lungo l´asciugatura, ma no problem e l´ambiente è piacevole. In un caso si tratta persino di una falegnameria (sotterranea) che lavora solo il legno massello, puoi immaginare la sensibilità per l´umidita.

L´edificio è poi stato chiuso (interrato) senza strati di bitume o impregnanti tipo all´esterno, semplicemente creando una zona di drenaggio con sassi grandi.

In questo caso sono passsati già 8 anni, senza alcuna telefonata disperata  ;)

Prodotti della Meurin:
http://www.meurin.com/
Purtroppo solo in tedesco, da noi (AltoAdige) lo vende Holzer a Silandro sotto il nome BioTrass http://www.holzer.it/content.asp?L=1&IdMen=151

A voi anche qualche foto - mentre e dopo
Dietmar
« Ultima modifica: 15 Aprile 2012, 18:45:17 da dietmar »

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #3 il: 16 Aprile 2012, 15:35:31 »
Scusate, questa volta mi trovate impreparato... che è la calce Trass??
Come mai si cerca di utilizzarla al posto magari del cemento Portland?
Non si finisce mai d'imparare...

per Dietmar...
Minchia ma hai utilizzato qualsiasi materiale a disposizione sulla faccia della terra... ;D ;D ;D
Scommetto che sei una schiappa sull'uso del polistirene...  ;) ;) ;)

Ciao Paolo

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #4 il: 16 Aprile 2012, 22:22:24 »
Caro Paolo,

a parte che ti invito ad un uso più consono del vocabolario,  :-X... mi stupisco anche di una tua lacuna in materia...

Da un sito commerciale traggo la seguente descrizione:

Citazione
POZZOLANA TRASS

Breve Storia

Il Trass è una pozzolana naturale, proveniente da rocce metamorfiche, viene generalmente utilizzata come legante, in particolare il nostro Trass del Reno proviene dalle attività vulcaniche passate della zona Eifel. Il Trass o pozzolana naturale venne usato per la prima volta dai romani per produrre una sorta di cemento a presa rapida ”opus coementicium”, in grado di fare presa anche sott' acqua e di durata straordinariamente lunga. L' uso di questo materiale facilitò la costruzione di grandi cupole in quanto la presa rapida rendeva semplice la costruzione delle centine. Purtroppo questa tecnica andò perduta rendendo impossibili molte costruzioni, finchè il Brunelleschi non risolse il problema per altre vie. Solo nel tardo rinascimento se ne riscoprì l'utilizzo.

TRASS - Un Legante Ideale

Il Trass da solo non indurisce ma in combinazione con la calce o cemento permette di ottenere delle malte con elevate caratteristiche tecniche.


TRASS - Perchè?

L'impiego è particolarmente conveniente quando si ricercano malte e calcestruzzi con elevate proprietà di coesione e di omogeneità e si vogliano realizzare superfici uniformi a faccia a vista. La pozzolana conferisce maggiore elasticità e plasticità nonchè maggiore resistenze sia chimiche che meccaniche:

1)Ha un effetto di prevenzione sulla formazione di efflorescenze e di lisciviazioni (salnitri);

2)Migliora l'impermeabilità all'acqua non trasudando;

3)Interviene attivamente nella fase di presa e consente un successivo ed elevato indurimento;

4)Non ha alcun effetto negativo sulla protezione anticorrosiva delle armature metalliche;

5)Si tratta di un materiale assolutamente naturale, compatibile con gli standard della Bioedilizia.


Guarda anche le indicazioni di quest'altro sito commerciale:
http://www.eliconasas.com/Leganti.html

Ciao....
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #5 il: 17 Aprile 2012, 00:30:02 »
Ok come pozzolana la conosco ma non avevo mai sentito il termine trass.
Co mummie la domanda resta. Come mai non usata il cemento portando, che presumo costi anche meno ed è comunque naturale?

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #6 il: 18 Aprile 2012, 00:12:05 »
Minchia ma hai utilizzato qualsiasi materiale a disposizione sulla faccia della terra... ;D ;D ;D
Scommetto che sei una schiappa sull'uso del polistirene...  ;) ;) ;)

...all´inizio di ogni creatività nasce la curiosità

...quando ho sentito che A.Speer (Architetto di Hitler) ha costruito gran parte dei sistemi di canalizzazione idrica con la Trasscalce, mi son detto, perbacco un materiale monouso a base di calce senza altri strati di isolamento mi affascinava....e funziona.
...ormai lo ho usato in tanti dei miei cantieri, anche alla ristrutturazione di Castel Flavon, dove è stato aggiunto al grassello di calce per copiare intonaci storici e dove ho fatto dei pavimenti industriali (con l´elicottero) a base di trasscalce.
...polistirene mi piace perchè lo uso per fare delle cosine semplici.....ci pianti dentro un bastoncino con un pezzo di stoffa  ed hai una barchetta da gioco  ;D .....altri usi non mi vengono in mente ......però scusate cari amici sardi, in tal caso si potrebbe usare anche il sughero  ;)


...cemento ? no problem, ma trovarlo ancora puro senza porcherie di ritardanti (come polveri di aluminio che le industrie francesi smaltiscono con dei trasporti segreti di notte oltreconfine ...ecc.) .........difficile, forse torna come è tornato la calce NHL e ne faranno una norma europea dedicata.....vedrem o

Pfiati, Dietmar
« Ultima modifica: 18 Aprile 2012, 00:22:06 da dietmar »

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Codolo in calce/ calce-trass
« Risposta #7 il: 11 Settembre 2013, 18:40:32 »
Scusate, riapro questo topic dopo un po' di tempo per capire meglio... alla fine il trass è semplicemente una calce pozzolanica, quindi?

E soprattutto: in quali condizioni è il caso di usarla? solo nei lavori in cui c'è necessità di consolidare una struttura immersa o con perdite idriche importanti (le tubature di Albert Speer)?

Perchè altrimenti dovrebbe essere più facile (ed economico) l'utilizzo di una calce idraulica o di una calce idraulicizzata con cocciopesto...
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better