Autore Topic: Lana naturale  (Letto 11494 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Lana naturale
« Risposta #15 il: 18 Gennaio 2013, 11:40:57 »
Condivido in pieno Paolo, a parte qualche realtà le famose "coop rosse" adesso dovrebbereo essere rosse di vegogna...
Non ci sperare, non arrossiscono più oramai...e quelle bianche non impallidiscono nemmeno loro... Non oso pensare a quelle verdi...  ;D ;D ;D
Mi fa comunque piacere che almeno qualche realtà si differenzi, fammi sapere come si chiamano (in mp) che mi fa sempre piacere sapere di gente con ideali da sviluppare e portare avanti.

Offline Alfredo Venturi

  • Delegato ANAB
  • Full member
  • *****
  • Post: 33
Re:Lana naturale
« Risposta #16 il: 12 Febbraio 2013, 18:49:52 »
Ciao Alfredo

.....ammetto, anzi confesso, che fino a poco fa non conoscevo neanche questo prodotto Actis. Puoi immaginare che con la loro gamma di prodotti non sono molto entusiasta se parliamo degli isolanti "Triso" (che poi loro consigliano anche come cappotti interni.....auguri). Mentre la gamma Sylvactis (essendo fibra di legno) già mi è più simpatico. Dipende chiaramente dalla intonacabilità del prodotto (nel mondo pratico è lì che si distinguono i vari prodotti di fibra di legno). Quando ho visitato la fabbrica della Pavatex in Svizzera mi son reso conto, che non è poi così facile produrre un pannello di fibra di legno, che poi "supporta" fino a 4cm di intonaco (nel caso mio quando ho il riscaldamento a muro nell´intonaco).
Sistemi a soffitto ho usato una volta un prodotto a base di fibra di legno con le serpentine inserite.....che adesso veloce veloce non ricordo più....mi faccio vivo più tardi per questo

Ciao
(e......peccato per Klimahouse)


ciao Dietmar,
scusami per il ritardo con cui rispondo alla tua risposta, purtroppo non è il periodo per trovare cinque lunghi e calmi minuti da dedicare a un ringraziamento e ad un ulteriore affinamento. non immaginavo che la Actis avesse anche prodotti "normali" (in rapporto alla sigillatura d'alluminio) e mi ha sorpreso. ...ma pensandoti ho però considerato, ed optato per il sistema Pavadentro dei tutoi amici, che tu ben conosci e consigli per non rischiare sulla stratigrafia. il lavoro non sarà eccellente perchè non ritengo di svolgere tutti i risvolti e sormonti del caso per le pareti interne che toccano il perimetro; affido tutto all'intonaco a calce, una tinteggiatura a base calce e alla VMC. tutto questo per dirti grazie.
Buona Montagna e a presto