Autore Topic: Lana naturale  (Letto 12144 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Paolo Bartoli

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 314
  • Sesso: Maschio
  • architetto e designer
    • BartoliDesign
Lana naturale
« il: 09 Giugno 2011, 11:51:15 »
Vi segnalo - se già non la conoscete - la ditta Edilana, che realizza prodotti isolanti in lana naturale per edilizia, dalla Sardegna.

www.edilana.com
Arch. Paolo Bartoli
Bartolidesign studio associato di architettura e design
paolo@bartolidesign.it
www.bartolidesign.i t
skype: paolobartoli

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Lana naturale
« Risposta #1 il: 28 Giugno 2011, 11:49:31 »
sbaglio, o avete tolto una mia risposta un po critica a proposito di lana?

Dietmar

Offline Paolo Bartoli

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 314
  • Sesso: Maschio
  • architetto e designer
    • BartoliDesign
Re:Lana naturale
« Risposta #2 il: 28 Giugno 2011, 12:46:31 »
Forse è stato pubblicato in un altra discussione?
Arch. Paolo Bartoli
Bartolidesign studio associato di architettura e design
paolo@bartolidesign.it
www.bartolidesign.i t
skype: paolobartoli

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Lana naturale
« Risposta #3 il: 29 Giugno 2011, 02:11:33 »
Uomo di poca fiducia....  ;D ;D ;D

....ai ai questi montanari, si fidono solo delle proprie mucche.
Comunque mi sembrava, di aver "perso" qualche pensierino sull´argomento della LANA.
E così rieccolo, ed è un penserino ancora valido, che va bene anche in questa discussione.

....vado a mungere  :P
Dietmar

Offline mrcsantini

  • ANABgroup
  • Junior member
  • ***
  • Post: 18
Re:Lana naturale
« Risposta #4 il: 15 Gennaio 2013, 17:39:47 »
ciao a tutti, son qui che cercavo un'alternativa alla fibra di legno con freno vapore per un cappotto interno su muratura in laterizio, e cercando notizie sulla lana ho ritrovato questo post.
Avete qualche aggiornamento su certificazione del prodotto o delle farfalline??? : )

A Bologna,  4 imprese, mi hanno quotato un cappotto in fibra di legno da 6cm (P......tro) con strato di contatto e intonaco di argilla, tra i 99 e i 106€/mq ! a me sembra tanto e comunque non ci sto dentro col budget e devo trovare una soluzione più economica. Si accettano suggerimenti...

Marco

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Lana naturale
« Risposta #5 il: 17 Gennaio 2013, 11:19:09 »
ciao a tutti, son qui che cercavo un'alternativa alla fibra di legno con freno vapore per un cappotto interno su muratura in laterizio, e cercando notizie sulla lana ho ritrovato questo post.
Avete qualche aggiornamento su certificazione del prodotto o delle farfalline??? : )

A Bologna,  4 imprese, mi hanno quotato un cappotto in fibra di legno da 6cm (P......tro) con strato di contatto e intonaco di argilla, tra i 99 e i 106€/mq ! a me sembra tanto e comunque non ci sto dentro col budget e devo trovare una soluzione più economica. Si accettano suggerimenti...

Marco
Di pure la marca, non siamo così fiscali da censurare. Così ad occhio mi pare tanto pure a me. Purtroppo quando parli di argilla molti si spaventano e sparano alto.
Un prezzo vero e proprio non saprei dirtelo anche se così ad occhio direi che non dovrebbe superare i 60/70 euro tutto compreso.
Per invece la lana di pecora dovresti trovare senza grossi problemi pannelli da 5 cm da posare però in cavedio (non assolutamente intonacabili). Per il freno vapore non lo poserei a meno che ci siano dei problemi effettivamente riscontrabili visto che l'argilla ha una grande capacità igorscopica.
Ciao Paolo

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Lana naturale
« Risposta #6 il: 17 Gennaio 2013, 12:55:21 »
Ciao a tutti...
...condivido ciò che ha detto prima Paolo, sia per il prezzo che per i criteri di igroscopicità. È chiaro che il prezzo varia in base ai m2 effettivi da fare....il muretto singolo esterno di una stanza di 12m2 (con finestra e altri raccordi da fare) può ben toccare i 100Euro/m2......scende chiaramente ai 60/70 citati da Paolo quando parliamo di un intervento maggiore. La lana, come già espresso in vari momenti di questo forum, io la sconsiglio nell´applicazione di cappotto interno.

Saluti creativi
...magari ci vediamo a Klimahouse (24-27 gennaio)

Dietmar

Offline Alfredo Venturi

  • Delegato ANAB
  • Full member
  • *****
  • Post: 33
Re:Lana naturale
« Risposta #7 il: 17 Gennaio 2013, 23:19:39 »
scusa Dietmar e scusate tutti, ho bisogno di non perdermi: in questi giorni di smarrimento generale mi sta venendo voglia di fare un cappotto interno con l'actis; considerando che la casa (tra le altre cose è il mio appartamento) verrà dotata di una VMC, quanto è sensata e bio questa scelta? inoltre sto pensando ad un impianto di riscaldamento a soffitto ma trovo solo prodotti accoppiati con eps o poliuretano, che non sono intenzionato ad usare. ce ne sono di diversi? magari che non mi dissanguino. grassie a tutti
PS: mannaggia quest'anno non riesco a venire a Klimahaus

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Lana naturale
« Risposta #8 il: 18 Gennaio 2013, 08:53:10 »
Ciao Alfredo

.....ammetto, anzi confesso, che fino a poco fa non conoscevo neanche questo prodotto Actis. Puoi immaginare che con la loro gamma di prodotti non sono molto entusiasta se parliamo degli isolanti "Triso" (che poi loro consigliano anche come cappotti interni.....auguri). Mentre la gamma Sylvactis (essendo fibra di legno) già mi è più simpatico. Dipende chiaramente dalla intonacabilità del prodotto (nel mondo pratico è lì che si distinguono i vari prodotti di fibra di legno). Quando ho visitato la fabbrica della Pavatex in Svizzera mi son reso conto, che non è poi così facile produrre un pannello di fibra di legno, che poi "supporta" fino a 4cm di intonaco (nel caso mio quando ho il riscaldamento a muro nell´intonaco).
Sistemi a soffitto ho usato una volta un prodotto a base di fibra di legno con le serpentine inserite.....che adesso veloce veloce non ricordo più....mi faccio vivo più tardi per questo

Ciao
(e......peccato per Klimahouse)

Offline mrcsantini

  • ANABgroup
  • Junior member
  • ***
  • Post: 18
Re:Lana naturale
« Risposta #9 il: 18 Gennaio 2013, 11:06:49 »
Ciao e grazie per le risposte. Il preventivo di cui sopra si riferiva ad una superficie di 76mq da realizzare col sistema Pavadentro, forse la superficie è poca ma in ogni caso la situazione rispecchia la mancanza di operatori qualificati che sappiano utilizzare materiali "innovativi" per non dire semplicemente diversi. Finalmente, anche in Emilia Romagna..., si sta iniziando a parlare di recupero e risanamento dell'esistente; anche le Coop più agguerrite si stanno rendendo conto che se costruisci troppo, oltre a mangiare terreno, ti rimangono gli appartamenti invenduti sul groppone. Mi chiedo quando si renderanno conto che oltre a cambiare target di mercato dovranno anche migliorare il loro knowhow su tecniche e materiali oggi disponibili per risolvere in maniera più efficace vecchi problemi. Un cliente, soprattutto giovane, può essere anche motivato e sensibile verso certe tematiche ma di fronte a costi quasi doppi rispetto una soluzione di mercato (nel nostro caso cartongesso e lana di roccia per es...) l'opera di convinzione diventa ardua visto i budget a disposizione.
Qualcuno di voi ha mai utilizzato il Thermoroom? forse potrei risparmiare una ventina di euro al mq perchè la posa mi sembra piu rapida. Mi dispiace un pò per la lana, avevo conosciuto questi ragazzi sardi della Edilana e mi sembravano entusiasti oltre che simpatici! Comunque giovedì dovrei essere a Bolzen, vediamo la fiera che novità offrirà!
marco

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Lana naturale
« Risposta #10 il: 18 Gennaio 2013, 11:18:16 »
Ciao e grazie per le risposte. Il preventivo di cui sopra si riferiva ad una superficie di 76mq da realizzare col sistema Pavadentro, forse la superficie è poca ma in ogni caso la situazione rispecchia la mancanza di operatori qualificati che sappiano utilizzare materiali "innovativi" per non dire semplicemente diversi. Finalmente, anche in Emilia Romagna..., si sta iniziando a parlare di recupero e risanamento dell'esistente; anche le Coop più agguerrite si stanno rendendo conto che se costruisci troppo, oltre a mangiare terreno, ti rimangono gli appartamenti invenduti sul groppone. Mi chiedo quando si renderanno conto che oltre a cambiare target di mercato dovranno anche migliorare il loro knowhow su tecniche e materiali oggi disponibili per risolvere in maniera più efficace vecchi problemi. Un cliente, soprattutto giovane, può essere anche motivato e sensibile verso certe tematiche ma di fronte a costi quasi doppi rispetto una soluzione di mercato (nel nostro caso cartongesso e lana di roccia per es...) l'opera di convinzione diventa ardua visto i budget a disposizione.
Qualcuno di voi ha mai utilizzato il Thermoroom? forse potrei risparmiare una ventina di euro al mq perchè la posa mi sembra piu rapida. Mi dispiace un pò per la lana, avevo conosciuto questi ragazzi sardi della Edilana e mi sembravano entusiasti oltre che simpatici! Comunque giovedì dovrei essere a Bolzen, vediamo la fiera che novità offrirà!
marco
Forse giovedì ci sono pure io in fiera.
Edilana sono bravi, parlane con loro per il problema delle farfalline (visto che comunque è anni che la stanno utilizzando).
La Gutex non l'ho mai utilizzata anche se mi paiono ottimi prodotti.
Per le Cooperative non ci sperare oramai sono nel vortice edilizio (oltre che politico) ed il loro scopo è quello del fare denaro e far girare soldi, non conta come ed in che modo. Poi si inventano la sostenibilità ed il suffisso Bio per intortare nuove fette di clienti.
(Scusa la franchezza ma sono stato all'interno del consiglio di amministrazione di una grande cooperativa per oltre 20 anni e ne ho viste di tutti i tipi).
Paolo

Offline mrcsantini

  • ANABgroup
  • Junior member
  • ***
  • Post: 18
Re:Lana naturale
« Risposta #11 il: 18 Gennaio 2013, 11:30:28 »
Condivido in pieno Paolo, a parte qualche realtà le famose "coop rosse" adesso dovrebbereo essere rosse di vegogna...

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Lana naturale
« Risposta #12 il: 18 Gennaio 2013, 11:40:57 »
Condivido in pieno Paolo, a parte qualche realtà le famose "coop rosse" adesso dovrebbereo essere rosse di vegogna...
Non ci sperare, non arrossiscono più oramai...e quelle bianche non impallidiscono nemmeno loro... Non oso pensare a quelle verdi...  ;D ;D ;D
Mi fa comunque piacere che almeno qualche realtà si differenzi, fammi sapere come si chiamano (in mp) che mi fa sempre piacere sapere di gente con ideali da sviluppare e portare avanti.

Offline Alfredo Venturi

  • Delegato ANAB
  • Full member
  • *****
  • Post: 33
Re:Lana naturale
« Risposta #13 il: 12 Febbraio 2013, 18:49:52 »
Ciao Alfredo

.....ammetto, anzi confesso, che fino a poco fa non conoscevo neanche questo prodotto Actis. Puoi immaginare che con la loro gamma di prodotti non sono molto entusiasta se parliamo degli isolanti "Triso" (che poi loro consigliano anche come cappotti interni.....auguri). Mentre la gamma Sylvactis (essendo fibra di legno) già mi è più simpatico. Dipende chiaramente dalla intonacabilità del prodotto (nel mondo pratico è lì che si distinguono i vari prodotti di fibra di legno). Quando ho visitato la fabbrica della Pavatex in Svizzera mi son reso conto, che non è poi così facile produrre un pannello di fibra di legno, che poi "supporta" fino a 4cm di intonaco (nel caso mio quando ho il riscaldamento a muro nell´intonaco).
Sistemi a soffitto ho usato una volta un prodotto a base di fibra di legno con le serpentine inserite.....che adesso veloce veloce non ricordo più....mi faccio vivo più tardi per questo

Ciao
(e......peccato per Klimahouse)


ciao Dietmar,
scusami per il ritardo con cui rispondo alla tua risposta, purtroppo non è il periodo per trovare cinque lunghi e calmi minuti da dedicare a un ringraziamento e ad un ulteriore affinamento. non immaginavo che la Actis avesse anche prodotti "normali" (in rapporto alla sigillatura d'alluminio) e mi ha sorpreso. ...ma pensandoti ho però considerato, ed optato per il sistema Pavadentro dei tutoi amici, che tu ben conosci e consigli per non rischiare sulla stratigrafia. il lavoro non sarà eccellente perchè non ritengo di svolgere tutti i risvolti e sormonti del caso per le pareti interne che toccano il perimetro; affido tutto all'intonaco a calce, una tinteggiatura a base calce e alla VMC. tutto questo per dirti grazie.
Buona Montagna e a presto