Autore Topic: Cork house - Arquitectos Anónimos®  (Letto 3636 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline luca agati

  • Junior member
  • **
  • Post: 22
  • Sesso: Maschio
Cork house - Arquitectos Anónimos®
« il: 19 Ottobre 2010, 14:34:52 »
Si, questo è un tipico punto di vista da architetti ... (io non lo sono). Il concetto è condivisibile nei suoi principi generali, il problema è che questo principio va applicato con molto buon senso, altrimenti si rischiano di fare cose veramente terribili...

...in ambito rurale credo che l'uso dei materiali tradizionali (incidentalmente anche quelli riscoperti da pochi decenni dalla bioedilizia) e il rispetto delle forme originarei può permettere di mantenere una omogeneità formale con il contesto che credo sia anche una forma di rispetto dei luoghi e del paesaggio rurale. Poi, naturalmente, condivido il fatto che non bisogna scimmiottare, ma credo in una moderata innovazione, nel rispetto dell'esistente...

...l'uso del sughero a vista (per quanto apprezzi molto questo materiale) mi pare un esercizio francamente impegnativo.. meglio la pietra, gli intonaci in terra e calce, le canne, cioè appunto i materiali tradizionali...


son d' accordo con te  ;)

pienamente d' accordo anche sul tema della moderazione in contesti particolari.. l' importante credo, è parlare sempre in modo innovativo.. guarda questo progetto di recupero e ampliamento di edificio rurale  http://www.search.nl/deep.cfm?Projects/Housing/wolzak

questo dovrebbe essere sughero http://www.e-architect.co.uk/portugal/cork_house.htm anche se pure io ho dubbi sulla tenuta all' intemperie
« Ultima modifica: 20 Ottobre 2010, 18:07:09 da forumANAB »
...l' uomo colto si fa amica la natura...  
f. schiller

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Studio BAG officinamobile: ecovillaggio di Pescomaggiore
« Risposta #1 il: 19 Ottobre 2010, 17:56:51 »
son d' accordo con te  ;)

pienamente d' accordo anche sul tema della moderazione in contesti particolari.. l' importante credo, è parlare sempre in modo innovativo.. guarda questo progetto di recupero e ampliamento di edificio rurale  [url]http://www.search.nl/deep.cfm?Projects/Housing/wolzak[/url]

questo dovrebbe essere sughero [url]http://www.e-architect.co.uk/portugal/cork_house.htm[/url] anche se pure io ho dubbi sulla tenuta all' intemperie


Bellissimi progetti mi affascina l'ampliamento e le modalità di interpretazione della tipologia di edificio rurale...

Per il secondo progetto sicuramente interessante anche se pensando ai pannelli in sughero qualche perplessità viene anche a me.
Chissà che temperatura c'è e che piovosità c'è.
Sarei interessato a tentare di approfondire... Qualcuno sa dire nulla sulla durata di pannelli di sughero (almeno dovrebbe errere) nel tempo ed esposti alle intemperie?
Ciao Paolo

Offline luca agati

  • Junior member
  • **
  • Post: 22
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Studio BAG officinamobile: ecovillaggio di Pescomaggiore
« Risposta #2 il: 20 Ottobre 2010, 11:18:54 »


Per il secondo progetto sicuramente interessante anche se pensando ai pannelli in sughero qualche perplessità viene anche a me.
Chissà che temperatura c'è e che piovosità c'è.
Sarei interessato a tentare di approfondire... Qualcuno sa dire nulla sulla durata di pannelli di sughero (almeno dovrebbe errere) nel tempo ed esposti alle intemperie?
Ciao Paolo

guarda il progetto lo trovi pubblicato anche sul n 788 di casabella.. cmq si trova ad esposende, centro/nord sulla costa del portogallo. il clima penso sia poco piovoso, ma c'è il mare e la sua salsedine  :-[ :-[  come si comporterà il sughero  ???
...l' uomo colto si fa amica la natura...  
f. schiller

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Re:Studio BAG officinamobile: ecovillaggio di Pescomaggiore
« Risposta #3 il: 20 Ottobre 2010, 12:23:14 »
guarda il progetto lo trovi pubblicato anche sul n 788 di casabella.. cmq si trova ad esposende, centro/nord sulla costa del portogallo. il clima penso sia poco piovoso, ma c'è il mare e la sua salsedine  :-[ :-[  come si comporterà il sughero  ???
Il sughero in Portogallo lo producono ed è facilmente reperibile quindi penso che non siano degli sprovveduti presumo abbiamo considerato questo aspetto.
Ciao Paolo

Quello che mi fa più pensare è che essendo un pannello compattato deve avere un legante abbastanza duraturo per riuscire a stare al sole, vento acqua e salsedine.

Offline forumANAB

  • Amministratore
  • Advanced member
  • *****
  • Post: 159
  • Amministratore del forum
Re:Cork house - Arquitectos Anónimos®
« Risposta #4 il: 20 Ottobre 2010, 18:09:15 »
In considerazione dell'interesse particolare di questo progetto, con il sughero a vista in esterno, i post contenuti nel thread

http://lnx.forumarchitetturanaturale.it/index.php?topic=418.msg2073#msg2073 (Studio BAG officinamobile: ecovillaggio di Pescomaggiore)

sono stati spostati in questa nuova discussione.

ForumANAB

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Cork house - Arquitectos Anónimos®
« Risposta #5 il: 21 Ottobre 2010, 08:55:06 »
Bravo Paolo
ora vediamo se qualcuno che conosce bene il sughero ci può dare una mano.
Prima mano sarebbe quella di capire se è effettivamente sughero.

Beatrice (tu che sai tutto  ;D ;D ;D) sai nulla di questo progetto?
Ciao Paolo

Offline Paolo M. Callioni

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 711
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Cork house - Arquitectos Anónimos®
« Risposta #6 il: 21 Ottobre 2010, 09:25:31 »
Il sughero è un materiale straordinario, che viene poco utilizzato perchè è poco conosciuto e poco "commercializzato". La Sardegna ha una grande tradizione d'uso del sughero, ma questo materiale viene usato soprattutto per la produzione di tappi, che sono più redditizi, rispetto ai materiali per edilizia.

E' un materiale eccellente da usare nei solai, dove favorisce l'attenuazione dei rumori da calpestio, ma anche nelle pareti (cappotti) e negli isolamenti dei tetti.

Francamente continuo a vedere con un discreto scetticismo l'uso del sughero a vista sia in interno (dove non apprezzo il risultato estetico finale, troppo pesante) sia in esterno, dove si aggiunge anche un problema di degrado: sebbene la suberina sia molto resistente si tratta comunque di un materiale scabroso, che immagino polvere, acqua, vento, sole possano trasformare e degradare in tempi non lunghissimi.
 
Però non ho esempi concreti... a parte questa cork house che vediamo appena fatta... ma come sarà fra 10 anni?
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline luca agati

  • Junior member
  • **
  • Post: 22
  • Sesso: Maschio
Re:Cork house - Arquitectos Anónimos®
« Risposta #7 il: 21 Ottobre 2010, 12:15:20 »

Prima mano sarebbe quella di capire se è effettivamente sughero.


la rivista che lo pubblica dice che trattasi di "... lastre di sughero agglomerato...", tutto qui

luca
...l' uomo colto si fa amica la natura...  
f. schiller