Autore Topic: Case Clima per tutti i gusti  (Letto 9521 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re: Case Clima per tutti i gusti
« Risposta #15 il: 23 Ottobre 2009, 22:07:58 »
Be sicuramente il tema della bioedilizia nel nord italia ? un tema sentito e partecipato per? da italiano dell'altra parte d'italia voglio ricordare che hanno da tanto tempo grossi incentivi economici (sicuramente ben spesi) a chi vuol costruire una abitazione che nel resto d'italia non ci sono.
Poi come dicevo invece di spenderli male come altre regioni autonome loro li hanno ben investiti creando un grande consenso diffuso.
Non ? per polemica ma solo per precisazione.
Paolo

Ciao a tutti
non c`? niente da nascondere, noi siamo ormai una provincia ricca, ed ? chiaramente facile fare le cose "giuste" con il portafoglio pesante. Per? vi assicuro che questo non ? sempre stato cos?, e persino un "giovincello di 47 anni" come me ha vissuto in questo paese anche altri tempi. La mia generazione ? cresciuta per molti anni solo con le "patate" sul  piatto, e la generazione dei miei genitori e nonni, neanche quello avevano. Il benessere nel nostro bel paese ? dovuto all`autonomia (che come avete scritto  anche voi non basta) e alla furbizzia dei disperati. Loro sanno trovare nel mucchio di rottami i gioielli, e cos? pian pianino ci siamo puliti fuori, ben nascosti tra le montagne, che nessuno ci "cagava" (scusate il termine). Daltronde cosa vi aspettate da un governo che da oltre 50 anni ? formato dallo stesso partito. O si sviluppa in dittatura, o i politici vengono smistati in base agli risultati  concreti...... da noi succede che persino molti di lingua madre italiana stimano a livello provinciale le scelte fatte. Poi che  tra i gruppi linguistici ci siano anche momenti controversi, ? normale. E finch? i soldini in tasca distribuiti bene dal governo provinciale arrivano a tutti, le acque non si alzeranno molto (tranne i soliti secchioni estremisti tedeschi e italiani, accolti poi con entusiasmo dai media italiani....e voil? pronto l?immagine del "sudtirolo ribelle").
A livello collettivo si ? poi sviluppato un comportamento tipo: " io so di saper fare le cose giuste, chi mi segue, bene. E agli altri: buona fortuna". Lo spirito di CasaClima ? quello. Certo che da soddisfazione essere citati in tutto il mondo come porvincia esemplare, ma ? anche uno stimolo notevole di non riposarsi sulle laudatio.
Cosi la mia generazione di architetti, per tornare in tema, noi dopo gli errori degli anni 50-60-70 non potemmo far altro che tornare alle costruzioni geniali dei nostri nonni....io personalmente rimango sempre affascinato davanti all?intonaco del Castel Flavon (progetto qui in forum) vecchio ca. 700 anni, e mi chiedo se quello fatto da m?/noi ne fosse l?erede giusto.

La vera sfida per? ? un?altra. Fare "architettura furba" vuol dire rispecchiare le vecchie radici e tradizioni, vestiti con lo spirito di oggi e l?ottimismo per domani.

Le mie opere pur CasaClima B-A-Gold (sempre +, cio? naturali) non costano pi? di quelle tradizionali....e a lungo andare anche di meno. Basta vedere la nuova sede della Naturalia-Bau (vedi progetti), che dopo oltre un anno di "utilizzo" ha un bilanco energetico di 6000 kw in troppo, praticamente da regalare agli altri volendo. Il titolare mi spiegava questa settimana, davanti a 20 giornalisti lombardi (che si guardavano questo edificio fuori dalla norma) che uno si abitua a non ricevere bollette ogni mese, a tal punto che quando forse riceve quelle di casa propria si arrabbia ancor di pi?.

Lui per? rider? sicuramente, quando le tasse da pagare saranno basati sul consumo di CO2. Quello che adesso succede a livello mondiale tra gli stati, passer? tra poco al livello delle provincie e comuni, per poi toccare noi singole persone.....E arriver? il giorno dove dovrai compilare nella tua dicchirazione dei redditi anche il consumo di CO2......almeno li alcuni si sveglieranno.

Scusate il patos
Dietmar

Offline Paolo M. Callioni

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 711
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Case Clima per tutti i gusti
« Risposta #16 il: 04 Febbraio 2011, 11:30:27 »
Dietmar, ma non è che anche questo è farina del tuo sacco?

http://www.edilportale.com/newsletter/58502

(mi riferisco al fabbricato per cui sono indicati il prima e il dopo, naturalmente

ciao

Paolo
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline dietmar

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 205
  • Sesso: Maschio
  • Architetto
Re:Case Clima per tutti i gusti
« Risposta #17 il: 09 Febbraio 2011, 08:32:19 »
Dietmar, ma non è che anche questo è farina del tuo sacco?
.....no, ma il sistema spiegato è quello che uso adesso (dopo aver usato prima le mie "miscele" di calce naturale)
.....questo sistema poi adesso è anche approvato dalle enti europee

by, dietmar