Autore Topic: Costruzione in paglia  (Letto 20351 volte)

0 Utenti e 1 Visitatore stanno visualizzando questo topic.

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #30 il: 17 Giugno 2009, 15:36:45 »
Putroppo non ho ancora toccato con mano le case di Schmidt... non conosco Comandini, si vede qualcosa tramite internet?


Interessante anche il lavoro dell'architetto ticinese Simone Comandini ...

www.comandini.ch/materiali.html

www.comandini.ch/progetti.html
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline Paolo Bartoli

  • ANABgroup
  • Hero member
  • ***
  • Post: 314
  • Sesso: Maschio
  • architetto e designer
    • BartoliDesign
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #31 il: 29 Luglio 2009, 09:06:12 »
http://www.bath.ac.uk/features/balehaus/
http://www.modcell.co.uk/

Anche in Inghilterra stanno sviluppando la costruzione in balle di paglia, e giustamente hanno pensato di "industrializzare" il processo.
Arch. Paolo Bartoli
Bartolidesign studio associato di architettura e design
paolo@bartolidesign.it
www.bartolidesign.i t
skype: paolobartoli

Offline sergiosono

  • Advanced member
  • ****
  • Post: 80
  • Sesso: Maschio
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #32 il: 29 Luglio 2009, 11:29:49 »
Grazie!
Trovo la cosa "moltissimo" interessante: sar? oggetto di approfondimento e mi aiuter? non poco ad arrivare ad un buon progetto.
Grazie,
Sergio Di Tizio

Offline sergiosono

  • Advanced member
  • ****
  • Post: 80
  • Sesso: Maschio
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #33 il: 03 Agosto 2009, 22:51:03 »
Carissimo Paolo,
l'indicazione su ci? che si sta facendo in Inghilterra mi ha in qualche modo aperto la mente: entro breve passer? alla stesura del progetto e subito dopo alla realizzazione.
I moduli composti da intelaiature in legno mi hanno convinto. Ne vorrei realizzare di 3,20 mt di larghezza; 2,20 mt di altezza e 0,40 di larghezza, con 8 tiranti in trasversale agli spigoli ed altrettanti in verticale (per far corpo con le balle di paglia di cui il modulo ? riempito (si calcola che un modulo pieno = senza porte o finestre, contenga 16 balle di misura 60 x 40 x 110), rinforzati da un lato con una rete elettrosaldata che lo chiude completamente da un lato. All?interno del modulo in cui si dovr? collocare una porta o una finestra, si provveder? a lasciare una luce adeguata: il resto verr? riempito di paglia. I moduli vanno preventivamente sistemati in posizione orizzontale e chiusi sul retro dalla rete e da un primo strato di malta apposita (forse cemento, sabbia e argilla espansa). Detti moduli, appoggiati l?uno all?altro e fissati con adeguata tiranteria costituiranno la cinta delle pareti.
Ho pensato a due casette classiche, con met? parete in comune con tetti a doppio spiovente, sostenuti da una grossa trave longitudinale che poggia al vertice del v rovesciato costruito sulle due pareti contrapposte e costituito da travi stese tra il travone e le pareti laterali (circa una ogni 80 cm) e ricoperte da tavole di legno; lastre impermeabilizzanti e tegole.
Ti allego lo schizzo: il tetto ? ancora da disegnare bene. Mi piacerebbe conoscere il tuo parere. Grazie
Sergio

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #34 il: 01 Settembre 2009, 10:54:17 »
Ho approfittato di qualche giorno di vacanza, e visto che ero in zona, sono stato vicino a Bellinzona a vedere le tre case di Simone Comandini a Grono, Lodrino e Roveredo. Belle tutt'e tre, ma soprattutto quella di Lodrino. Prossimamente vi posto un po' di foto, ho anche scattato qualche immagine di dettaglio

http://www.bath.ac.uk/features/balehaus/
http://www.modcell.co.uk/

Anche in Inghilterra stanno sviluppando la costruzione in balle di paglia, e giustamente hanno pensato di "industrializzare" il processo.


Interessante il sistema di precostruzione in laboratorio, anche se immagino che rispetto ad un sistema classico "load bearing" si tratti di una tecnica piuttosto costosa, visto che si deve usare una quantit? notevole di legno.

Non ho capito poi se i moduli sono ricoperti con legno o sono intonacati.

Per quanto riguarda il caso italiano, si tratta anche di valutare la massivit? complessiva della parete, visto il famoso limite di peso di 230 Kg/mq stabilito dal legislatore con la 192.

Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline paolo.boni

  • Delegato ANAB
  • Hero member
  • *****
  • Post: 538
  • Sesso: Maschio
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #35 il: 02 Settembre 2009, 15:12:52 »
[url]http://www.bath.ac.uk/features/balehaus/[/url]


Anche in Inghilterra stanno sviluppando la costruzione in balle di paglia, e giustamente hanno pensato di "industrializzare" il processo.


Porcavacca se lavorano velociiii  :Dr :Dr :Dr  :??:

 :)))


Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #36 il: 02 Settembre 2009, 22:42:45 »
Porcavacca se lavorano velociiii  :Dr :Dr :Dr  :??:

Si, si tratta di capire quanto effettivamente rispetto al metodo Werner Schmidt di messa in opera in cantiere delle balle questa tecnica sia effettivamente vantaggiosa.

Mi spiego: si tratta di un "post and beam" ibrido, in cui hai una struttura mista balle-legno che non ? il classico load-bearing con le sole balle e con le cornici per finestre e porte, n? un classico post and beam stile casetta del west in cui i travetti tengono su la struttura, ma sono di sezione ridotta ancorch? abbastanza numerosi e controventati con travetti incrociati.

In questo caso invece ci sono delle vere e proprie casseforme a perdere, di un certo spessore, che fanno massa legnosa e che immagino costino abbastanza. Fra l'altro dal filmato non sembra il classico mdf (forse perch? di caratteristiche strutturali insufficienti), ma pare si tratti di tavole di conifera, che mi risultano non costare pochissimo.

Dunque si tratta di comprendere se questo metodo di messa in opera - al di l? del fatto che sia innovativo - offra dei reali vantaggi rispetto agli altri due sistemi.

I vantaggi potrebbero essere:
- economici: minor costo per la minore manodopera necessaria nel complesso della filiera produttiva laboratorio-cantiere
- tecnico strutturali: maggiore solidit? complessiva della struttura, comportamento standard dei pannelli (e dunque certificabilit?)
- organizzativi: maggiore facilit? di messa in opera

Personalmente non so bene valutare il secondo, ma nutro forti perplessit? per il primo e per il terzo, nel senso che vedendo il filmato la costruzione non mi ? sembrata n? pi? semplice n? pi? economica. L'unico vantaggio vero che posso immaginare ? quello della standardizzazione del comportamento fisico tecnico dei pannelli.

Inoltre, quasi quasi mi sembra che tradiscano l'idea di semplicit? e di immediatezza (tutta rurale) della classica costruzione load bearing: a me piace l'idea di mettere in opera semplicemente impilandolo un materiale naturale che pu? essere stato prodotto nei campi a pochi metri dal cantiere...
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #37 il: 02 Settembre 2009, 23:09:16 »
Nel frattempo, ecco la prima delle tre case di Comandini, quella di Roveredo, grazioso paesetto della valle del S. Bernardino (come Grono).

Allora, devo dire che l'elemento di maggiore interesse, insieme alla pianta semicircolare inscritta nel loggiato quadrato, ? l'uso delle travature in legno come elemento strutturale di sostegno del tetto.

Dunque, anche in questo caso n? un load-bearing (con le pareti che sopportano il peso della copertura) n? un vero e proprio post-and-beam, ma un sistema ibrido, con il telaio in legno a vista (che io trovo fra l'altro molto gradevole) che si integra nella struttura e diventa una sorta di gabbia esterna di sostegno. La parte posteriore della casa ? invece a muratura portante (in paglia).

Molto interessante anche la soluzione del piano di appoggio rialzato (su basamento in pietra o comunque rivestito), che permette il totale isolamento della struttura in paglia dal terreno e garantisce dalle infiltrazioni di umidit?.

Bello infine l'intonaco in terra, con un colore armonizzato con la struttura e con il contesto.

Sono invece rimasto un po' perplesso per l'inserimento ambientale, che mi ? sembrato poco ispirato da principi bioclimatici, ma posso sbagliarmi. Nel suo sito Comandini dice di avere lasciato a W una vetrata che io non ho visto.

Nel complesso mi ? parso comunque un buon progetto, ben realizzato, e tutto sommato - come anche gli altri due - ben inserito anche dal punto di vista formale nel contesto del paesaggio urbano a bassa densit? del bel paesetto svizzero.  
Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re: Costruzione in paglia
« Risposta #38 il: 08 Settembre 2009, 08:34:20 »
Ora la seconda casa, quella di Grono, a poca distanza dalla prima. Ancora pi? bello del precedente il quartierino intorno alla casa.

La struttura ? semplice, con un diverso sistema di isolamento delle murature dal terreno.

Anche qui non capisco molto la relazione di questo fabbricato con il percorso solare, anche se un piccolo loggiato posto sul lato S (ultima foto) dovrebbe intercettare la luce invernale.

Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline Paolo M. Callioni

  • Giunta ANAB
  • Hero member
  • ***
  • Post: 714
  • Sesso: Maschio
    • Paesaggio e architettura rurale
Re: Costruzione in paglia
« Risposta #39 il: 02 Novembre 2009, 17:57:59 »
Alla fine poi ho dimenticato di caricare le foto della terza casa ...


nel frattempo un altro filmato della serie ....

Straw Bale Basics - Can you really build a house with straw?

Paolo M. Callioni
www.paesaggio.net
Studio Agricoltura, Paesaggio e Territorio
Ubuntu 12.04LTS - Linux is better

Offline Marco Rossi

  • ANABgroup
  • Advanced member
  • ***
  • Post: 108
Re:Costruzione in paglia
« Risposta #40 il: 23 Febbraio 2011, 08:08:19 »